Preparare il nostro organismo alle leccornie delle festività

mangiare sano feste nataleNatale e tutte le festività che lo abbracciano sono momenti intensi dal punto di vista culinario.

Il cibo sarà il protagonista dei prossimi 30 giorni ed è importante farsi trovare preparati per evitare di prendere troppi kg.

Giochiamo d'astuzia e iniziamo a limitare l'apporto di calorie e il consumo di carboidrati e grassi prima di arrivare alle leccornie dei prossimi giorni di festa.

Per quanto riguarda i carboidrati cerchiamo di preferire il consumo di quelli integrali che sono più ricchi di fibre e danno un maggiore senso di sazietà. Inoltre aiutano la motilità intestinale.

Nella scelta dei secondi piatti orientiamoci verso le carni bianche (pollo, tacchino, coniglio, vitello) e i pesci magri (sogliola, trota, nasello) da cucinare in modo semplice, senza esagerare con i condimenti.

I formaggi non devono essere eliminati, ma consumati con parsimonia perché fonte di calcio. Preferiamo i formaggi magri (ricotta, fiocchi di latte, quartirolo) e cerchiamo di consumarli una volta alla settimana.

Via libera al classico uovo o sodo o alla coque, una volta alla settimana perché ricco di colesterolo.

La frutta e le verdure sono gli alimenti con cui possiamo sbizzarrirci maggiormente, ovviamente consumandoli al naturale o cotti con metodi di cottura leggeri. Sono alimenti ricchi di minerali, vitamine, fibre e acqua.

Per favorire al meglio la diuresi è bene bere due litri di acqua al giorno, spremute, centrifugati di frutta e verdure, tè e tisane non dolcificati.

Alcolici e bibite gasate andrebbero eliminati completamente, per brindare senza sensi di colpa durante le feste, ma un bicchiere di vino a pasto possiamo concedercelo.

In questo modo il nostro organismo arriverà disintossicato, alleggerito, ai pasti succulenti delle festività e potremo gustare meglio le nostre pietanze appetitose.

Il segreto: assaggiare tutto in porzioni ridotte.

News

Il cuore delle barrette

La copertura di cioccolato

Pronte da gustare

 

Hai dubbi, curiosità, domande relativamente a problematiche di urologia?   

» Chiedi all'esperto

Shop